Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Negli ultimi anni, complice la situazione post pandemia e la guerra in Ucraina, abbiamo assistito ad una fiammata dell’inflazione, in grado di minacciare il potere d’acquisto dei cittadini ed erodere le retribuzioni dei lavoratori dipendenti e le pensioni.

Con riferimento proprio ai trattamenti pensionistici, il legislatore ha introdotto una serie di misure protettive anti – inflazione. Tra queste figura il riconoscimento della rivalutazione definitiva 2023 già dal prossimo cedolino di dicembre. Una decisione, quest’ultima, figlia del recente Decreto Anticipi.

Analizziamo la novità in dettaglio e quali effetti avrà sugli assegni di dicembre.

Leggi anche >> “Pensioni 2024: tutte le novità in Legge di bilancio

Aumento Pensioni con il Decreto Anticipi

Pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 18 ottobre il Decreto legge 18 ottobre 2023 numero 145 (ribattezzato DL Anticipi) contiene “Misure urgenti in materia economica e fiscale, in favore degli enti territoriali, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”.

In particolare, l’articolo 1 al fine di contrastare gli effetti negativi dell’inflazione “per l’anno 2023 e sostenere il potere di acquisto delle prestazioni pensionistiche” in via eccezionale anticipa al 1° dicembre 2023 il conguaglio per il calcolo della perequazione.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Richiedi un Finanziamento

personale o aziendali

 

Grazie a questa misura, in sostanza, l’Esecutivo anticipa di un mese l’aumento dello 0,8% figlio della differenza tra l’indice di rivalutazione applicato dal 1° gennaio 2023 (+7,3%) e quello definitivo (+8,1%).

Pensioni: rivalutazione provvisoria al 1° Gennaio 2023

Come anticipato, l’indice di rivalutazione provvisoria applicato per l’anno corrente è stato pari ad un +7,3%. A deciderlo il Decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali datato 10 novembre 2022.

Il DM, all’articolo 2, ha fissato infatti la percentuale di variazione per il calcolo assegni 2023, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di rivalutazione per l’anno successivo.

Richiedi un Finanziamento

personale o aziendali

 

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Grazie alla disposizione del Decreto Anticipi il citato conguaglio definitivo (pari ad un +8,1%) anziché operare dal 1° gennaio 2024 viene anticipato al prossimo 1° dicembre.

Di conseguenza, nel prossimo cedolino della pensione, sarà possibile ottenere il differenziale positivo dello 0,8%. L’operatività della misura non sarà tuttavia uguale per tutti.

Variazione Pensioni Definitiva/provvisoria Periodo
+1,9% Definitiva Gennaio-Dicembre 2021
+7,3% Provvisoria Gennaio-Dicembre 2022
+8,1% Definitiva Gennaio-Dicembre 2022

Rivalutazione degli scaglioni pensioni 2023

La Legge 29 dicembre 2022 numero 197 (Manovra 2023) ha disposto, per il periodo 2023 – 2024, che la rivalutazione automatica dei trattamenti operi secondo un sistema a scaglioni, così definito:

Richiedi un Finanziamento

personale o aziendali

 

  • 100% di rivalutazione per i trattamenti pensionistici complessivamente pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo Inps;
  • 85% di rivalutazione per i trattamenti complessivamente pari o inferiori a cinque il trattamento minimo Inps;
  • 53% della rivalutazione per i trattamenti complessivamente superiori a cinque volte il trattamento minimo Inps e pari o inferiori a sei volte il trattamento minimo Inps;
  • 47% della rivalutazione per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a sei volte il trattamento minimo Inps e pari o inferiori a otto volte il trattamento minimo Inps;
  • 37% della rivalutazione per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a otto volte il trattamento minimo Inps e pari o inferiori a dieci volte il trattamento minimo Inps;
  • 32% della rivalutazione per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a dieci volte il trattamento minimo Inps.

Di conseguenza, ecco gli aumenti percentuali spettanti a dicembre in base alle varie fasce di importo:

Tabella rivalutazione scaglioni pensioni

L’aumento dello 0,8% sarà calcolato prendendo a riferimento la pensione di dicembre 2022.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Consideriamo ad esempio un assegno pensionistico di 1.000 euro. A gennaio 2023 si è aggiunta la rivalutazione del 7,3% con un aumento pari a 73,00 euro (1.000,00 * 7,3%) portando così l’importo mensile a 1.073,00 euro.

Richiedi un Finanziamento

personale o aziendali

 

Nel prossimo mese di dicembre spetterà un aumento di 8,00 euro corrispondente alla rivalutazione intera dello 0,8%, cui si sommeranno gli arretrati da gennaio a novembre 2023 pari complessivamente ad 88,00 euro (8 * 11 mesi).

Vediamo di seguito in tabella altri esempi di aumento.

Tabella 2 rivalutazione pensioni

La Tredicesima di dicembre 2023

Non dimentichiamo un altro bonus che aiuta ad aumentare ancora di più l’importo delle pensioni di dicembre 2023: la Tredicesima mensilità, che verrà erogata sugli accrediti di fine anno. L’ammontare non è pari al normale importo pensione, è leggermente inferiore. verrà però corrisposto con il rateo pensione di dicembre.

Richiedi un Finanziamento

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

personale o aziendali

 



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze