Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Le pensioni di reversibilità saranno calcolate in maniere differente. Tutto dipenderà dall’età del superstite che richiederà il trattamento. 

Cambiano le regole che disciplinano la pensione di reversibilità. La platea dei beneficiari si restringerà e l’elemento chiave sarà l’età del percettore. Entriamo nei dettagli. I familiari superstiti di un pensionato possono fare domanda di pensione di reversibilità rispettando alcuni requisiti.

Come cambierà la pensione di reversibilità (Giustiziagiusta.info)

Il trattamento è pari ad una quota percentuale della pensione della persona deceduta e si rivolge principalmente al coniuge o all’unito civilmente ma anche al coniuge separato o divorziato percettore di assegno divorzile. Tra i beneficiari anche i figli minorenni, i figli inabili al lavoro, i figli maggiorenni studenti a condizione che siano a carico del pensionato prima del decesso.

Dove mancassero queste figure parentali allora avrebbero diritto alla pensione di reversibilità i genitori o i fratelli/sorelle celibi a carico del deceduto. In base al grado di parentela e al numero dei superstiti si avrà diritto ad una diversa percentuale della pensione già liquidata. La cifra può essere cumulata con redditi personali ma occorrerà rispettare il limite di 20.449 euro circa. Queste le regole fino ad oggi ma tutto sta per cambiare.

Come cambia la pensione di reversibilità

La necessità di cambiare la pensione di reversibilità nasce dalle preoccupazioni dell’OSCE per il futuro del sistema previdenziale. I costi per i trattamenti sono eccessivi e se non si procederà con tagli o l’introduzione di una patrimoniale il rischio è che tra qualche anno non ci saranno soldi per pagare le pensioni. Bisogna agire, dunque, tagliando gli assegni sopra i 5 mila euro, cancellando le misure di pensionamento anticipato, diminuendo i beneficiari della pensione di reversibilità.

Taglio della pensione di reversibilità per salvare i trattamenti (Giustiziagiusta.info)

Questi ultimi trattamenti sono troppi in Italia. Bisogna ridurre la percentuale inserendo un limite di età per i superstiti. Si parla di 67 anni di età ovvero l’età pensionabile. Gli under 67, dunque, dovranno trovare un lavoro o un’altra entrata per sopravvivere alla morte del pensionato. In questo modo i più giovani in età di lavoro non graveranno sullo Stato e si potrà salvare il sistema previdenziale. Le previsioni dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa sono pessime.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Richiedi un Finanziamento

personale o aziendali

 

Da qui il consiglio di modificare le regole disciplinanti la pensione di reversibilità. Per gli italiani sarebbe un duro colpo, tanti cittadini si troverebbero in difficoltà perché non sarebbe semplice a 40/50 anni riuscire a trovare un’occupazione. Fortunatamente il Governo Meloni non sembra attualmente interessato ad ascoltare l’OSCE, troverà altre strade per garantire le pensioni in futuro.



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze