Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Tutti i dettagli su Pmi e Mid Cap al centro del nuovo Basket Bond “Made in Italy” da 100 milioni di euro per gli investimenti. Il ruolo di Unicredit e Mediocredito Centrale

Da Unicredit e Mediocredito Centrale nuovo Basket Bond “Made in Italy” da 100 milioni di euro per gli investimenti di Pmi e Mid Cap.

Il nuovo programma lanciato da Unicredit e Mediocredito Centrale ha come obiettivo quello di facilitare l’accesso al mercato dei capitali per le imprese di minori dimensioni, semplificando i processi, garantendo tempi di esecuzione rapidi e costi contenuti, mobilitando risorse per 100 milioni di euro a supporto degli investimenti di piccole e medie imprese e Mid Cap attive nei settori strategici dell’economia italiana, grazie anche all’intervento del Fondo di Garanzia per le Pmi.

Tutti i dettagli.

PRIME OTTO EMISSIONI DA 20 MILIONI DI EURO

Le prime otto emissioni del nuovo programma, per un controvalore di oltre 20 milioni di euro, sono state finalizzate, tra l’altro, all’acquisto di macchinari, attrezzature, immobili e capannoni, alla realizzazione di impianti fotovoltaici e da fonti rinnovabili, allo sviluppo di nuove tecnologie brevettabili e all’acquisizioni di partecipazioni.

Il Basket Bond “Made in Italy” prevede che i singoli minibond, di importo variabile tra i 2 e i 5 milioni di euro ciascuno edelladurata compresa tra i 6 e gli 8 anni, vengano sottoscritti in maniera paritetica da UniCredit, che agisce anche in qualità di arranger, e da Mediocredito Centrale man mano che vengono emessi dalle singole società.

LINTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA PER LE PMI DI MCC

Grazie all’intervento del Fondo di Garanzia per le Pmi gestito da Mediocredito Centrale, che copre le prime perdite fino all’80% sui singoli minibond e fino al 25% del portafoglio complessivo, l’operazione consente, mediante la cartolarizzazione sintetica, il trasferimento del rischio di credito del portafoglio senza ricorrere alla cessione delle posizioni.

Tale struttura permette agli investitori istituzionali di sottoscrivere i titoli emessi da Pmi con una riduzione del rischio di credito, una conseguente riduzione dei costi per le imprese rispetto a simili operazioni di mercato dei capitali e un impatto positivo sul patrimonio dei finanziatori che si traduce in un ulteriore spinta a concedere nuovi crediti alle imprese a costi contenuti.

“La sinergia tra la finanza innovativa e garanzia pubblica – ha commentato Francesco Minotti, Amministratore Delegato del Mediocredito Centrale – consente l’accesso al mercato dei capitali a costi contenuti favorendo la realizzazione degli investimenti delle piccole e medie imprese che costituiscono il tessuto fondamentale del nostro sistema produttivo. Mediocredito Centrale, in collaborazione con UniCredit, partecipa al Basket Bond Made in Italy nel duplice ruolo di soggetto finanziatore e gestore del Fondo di garanzia mettendo la sua esperienza nel settore agevolativo e in quello finanziario al servizio dell’economia reale e della competitività delle imprese del nostro Paese”.

LA STRATEGIA DI UNICREDIT

“Con il Basket Bond Made in Italy – ha affermato Remo Taricani, Deputy Head di UniCredit Italia – proponiamo alle piccole e medie imprese italiane una soluzione per accedere al mercato dei capitali in maniera ancora più snella e conveniente. L’operazione strutturata insieme a Mediocredito Centrale e Fondo Centrale di Garanzia è infatti una soluzione win-win: consente agli investitori di ridurre il rischio di credito e alle imprese di ottenere risorse finanziare in modo più rapido e a condizioni migliori rispetto a quelle tipiche del mercato. Ancora una volta, in quanto banca leader in Italia nei minibond, UniCredit ha dato prova di saper mettere la propria capacità di innovazione finanziaria al servizio delle esigenze del sistema produttivo del Paese”.

LE PRIME SOCIETÀ EMITTENTI

B. FOR PET SRL(minibond Eur 2 mln)

Società Benefit con sede operativa a Campolattaro BN impegnata nella produzione di plastica riciclata. La ricerca e l’utilizzo di nuove tecnologie nel recupero di materiali e la capacità di attrarre nuovi fornitori hanno consentito una crescita costante nell’ambito del riciclo e nella distribuzione. Il minibond è destinato all’acquisto macchinari, attrezzature e alla realizzazione di un impianto fotovoltaico.

MAGIC MP SPA (minibond Eur 3,5 mln)

Fondata nel 1959 a Monza, è specializzata nella progettazione e costruzione di macchine di estrusione e soffiaggio (EBM) e di iniezione, stiro e soffiaggio (ISBM) di materie plastiche. Grazie all’innovazione è un’eccellenza nel Made in Italy e un punto di riferimento mondiale per tutti gli operatori del settore. Il minibond è destinato a sviluppare nuove tecnologie brevettate, nonché a investimenti sul fronte service.

CEP Europe Srl (minibond Eur 2 mln)

Fondata nel 2011, con sede a Fanano (Modena), si pone come leader nella produzione e distribuzione di parti di ricambio nel settore delle macchine movimento terra e mira sempre più a una valorizzazione del Made in Italy. L’ampia gamma di prodotti, la qualità e il prezzo competitivo hanno consentito di diventare un’eccellenza nel settore. Il minibond è destinato all’acquisto macchinari e alla realizzazione di un impianto fotovoltaico.

CrippaCampeggio (minibond Eur 3,75 mln)

Fondata nel 1975, sede a Carate Brianza, è leader nella progettazione e realizzazione di mobile home e tende lodge di alta qualità destinate a tour operator, campeggi e villaggi turistici. Con il design italiano a marchio Crippaconcept l’azienda si è espansa anche in Europa, con una sede produttiva e commerciale in Croazia e sedi commerciali in Olanda e Francia. Il minibond è destinato a investimenti strategici volti a rafforzare il posizionamento sul mercato.

Noleggio Energia Srl (minibond Eur 2 mln)

Nata nel 2017, sede a Milano, è la società leader in Italia per il noleggio di beni strumentali, in particolare per i settori energetico e ambientale. Si propone alle PMI come partner specializzato per le attività connesse al finanziamento di progetti di Efficientamento Energetico. Il minibond è destinato all’acquisto di impianti fotovoltaici (e altri beni strumentali per l’efficienza energetica), che verranno poi installati presso clientela.

Fanfani Srl (minibond Eur 2,3 mln)

Azienda familiare, presente nello shipping da oltre 100 anni. Con sede a Livorno, si occupa di trasporti internazionali – marittimi, aerei e stradali – con leadership nell’export dall’Italia verso il Centro America, la Cina e il Sud-Est Asiatico, l’Africa Nord Occidentale. Il minibond è destinato all’acquisto e ristrutturazione di un immobile destinato all’esercizio dei servizi di movimentazione e deposito e allo sviluppo dell’offerta di servizi di logistica.

Cida Srl (minibond Eur 2 mln)

Azienda napoletana attiva nel settore B2B del caffè, nasce nel 2007 e si occupa di torrefazione, produzione e vendita di cialde e capsule. Puntando su innovazione e tecnologia, oggi è tra le maggiori realtà del centro sud Italia nella lavorazione conto terzi. Il minibond è destinato alla realizzazione di lavori di ristrutturazione immobile, installazione di impianto da fonti rinnovabili e completamento reparto produttivo con nuova linea macchinari.

Alto lago Srl (minibond Eur 2,5 mln)

Costituita nel 1980, sede a Pisogne (BS), si pone come leader nazionale nella fornitura e posa in opera di ferro tondo per cemento armato e rete elettrosaldata. Negli anni è stata ampliata la gamma dei prodotti, garantendo un servizio sempre più completo per tutti i settori dell’edilizia e delle costruzioni per grandi opere e infrastrutture. Il minibond è destinato all’acquisto macchinari, impianti e alla realizzazione di un nuovo capannone.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui