Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il Bonus mamme lavoratrici da 3 mila euro può essere ancora richiesto dalle dipendenti. Vediamo come ottenere l’agevolazione. 

Il Ministero ha concesso la riapertura delle domande per richiedere il Bonus mamme lavoratrici. La Nota di riferimento è la numero 3023 del 22 aprile 2024.

Come recuperare 3 mila euro (Ilciriaco.it)

La Legge di Bilancio 2024 ha previsto un pacchetto di misure rivolte ai lavoratori. L’obiettivo è aumentare gli stipendi per alleggerire l’onere delle spese legate all’attuale costo della vita. Tra gli interventi disposti dal Governo ricordiamo la proroga del taglio del cuneo fiscale con sei e sette punti percentuali in base al reddito del dipendente. Poi c’è l’imposta dei premi di produttività al 5% e l’aumento della soglia dei fringe benefit a mille euro per i lavoratori e a duemila euro per i dipendenti con figli.

Una misura, poi, è dedicata alle lavoratrici. Parliamo dell’esonero contributivo fino a 3 mila euro per le donne con due o più figli. Questo Bonus è concesso sia alle dipendenti del settore privato che pubblico. Proprio per le mamme della Pubblica Amministrazione il Ministero dell’Istruzione ha predisposto la riapertura delle domande di accesso all’agevolazione.

Come funziona l’esonero contributivo per le mamme lavoratrici

Il Bonus consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico delle dipendenti con figli con contratto a tempo indeterminato. Sono escluse dal beneficio le lavoratrici precarie del settore Scuola. La domanda di accesso all’agevolazione si può inviare nuovamente dallo scorso 22 aprile. Quali requisiti devono essere soddisfatti?

Esonero contributivo mamme lavoratrici
Come fare domanda di esonero contributivo (Ilciriaco.it)

Possono richiedere il Bonus le mamme con due figli di cui il più piccolo di età inferiore a 10 anni. L’agevolazione sarà attiva fino al 31 dicembre 2024. Il requisito si perfeziona alla nascita del secondogenito e si cristallizza con riferimento a questa data. L’accesso è rivolto anche alle mamme con tre o più figli di cui il secondo di età inferiore a 18 anni. Il beneficio, in questo caso, spetterà fino al 31 dicembre 2026.

L’importo massimo per le lavoratrici del comparto scuola sarà di 250 euro lordi al mese ossia 3 mila euro all’anno. La cifra finale dipenderà dalla retribuzione annua della dipendente. Nella busta paga di maggio saranno versati gli arretrati dei primi due mesi del 2024 ma bisogna avanzare subito domanda entrando nell’area dedicata del portale del Ministero dell’Istruzione e del Merito (l’accesso richiede l’uso delle credenziali digitali) e selezionando “Decontribuzione di maternità”.

La lavoratrice dovrà indicare i dati anagrafici dei figli incluso il codice fiscale del figlio più piccolo se la mamma ha tre figli. Una volta inviata l’istanza non sarà più modificabile.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui