Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Via libera alla possibilità di beneficiare del credito d’imposta ZES, per l’ampliamento di immobili strumentali non dotati del requisito della novità. La misura agevolativa, già introdotta con decorrenza 1° maggio 2022, è stata riproposta. In attesa del provvedimento attuativo che definirà le modalità di accesso ai benefici fiscali, tra gli operatori ci si interroga sulla tipologia di interventi edili, avviati a decorrere dal 1° gennaio 2024, riferiti all’ampliamento del compendio immobiliare che consentano di maturare il credito d’imposta.

Zona Economica Speciale (ZES)

Come noto, il D.L. 19.9.2023, n. 124, coordinato con la legge di conversione 13.11.2023, n. 162 – recante disposizioni urgenti in materia di politiche di coesione, per il rilancio dell’economia nelle aree del Mezzogiorno del Paese[1] nonché in materia di immigrazione – ha istituito dal 1° gennaio 2024, la ZES (zona economica speciale) unica per il Mezzogiorno che ricomprende non solo i territori geograficamente delimitati delle regioni Abruzzo, Molise, Basilicata, Sardegna, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, ma si estende anche ad aree non territorialmente adiacenti alle predette regioni purché presentino un nesso economico funzionale con le medesime e comprendano almeno un’area portuale con le caratteristiche stabilite dagli orientamenti dell’Unione europea per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T).

A far data dal 1° gennaio 2024, la nuova ZES unica si pone come obiettivi l’attrazione di grandi investimenti, la crescita delle imprese già operative o la nascita di nuove realtà industriali nelle aree portuali e retroportuali e l’implementazione di piattaforme logistiche, collegate anche da intermodalità ferroviaria.

Le imprese che decideranno di investire in queste aree, oltre a beneficiare di agevolazioni fiscali aggiuntive, potranno contare sul rafforzamento degli sportelli unici doganali, sulla semplificazione delle procedure amministrative, sulla riduzione del sistema burocratico e su altre misure volte a intensificare la complementarità tra attività produttive, infrastrutture, stoccaggio e distribuzione su lunghe distanze.

 

Credito d’imposta per investimenti ZES Unica

Per l’anno 2024, alle imprese che effettuano l’acquisizione di beni strumentali destinati a strutture produttive[2] ubicate nei territori ricompresi nella ZES unica è concesso un contributo, sotto forma di credito d’imposta, nella misura massima consentita dalla medesima Carta degli aiuti a finalità regionale 2022-2027[3] e nel limite massimo di spesa che verrà successivamente individuata con decreto[4].

Le percentuali del credito di imposta variano in base alle dimensioni dell’impresa e alla regione d’investimento.

Limiti dimensionali

CATEGORIA EFFETTIVI (ULA) RICAVI
MICRO IMPRESE MENO DI 10 OCCUPATI NON SUPERIORI A 2 MILIONI
PICCOLE IMPRESE MENO DI 50 OCCUPATI NON SUPERIORI A 10 MILIONI
MEDIE IMPRESE MENO DI 249 OCCUPATI NON SUPERIORI A 50 MILIONI
GRANDI IMPRESE OL

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui