Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Bonus affitto fino a 2.000 euro per i giovani under 31: guida alla detrazione nel modello 730/2024 per gli immobili adibiti ad abitazione principale, anche in caso di locazione di stanze in appartamenti condivisi

Bonus affitto fino a 2.000 euro in favore dei giovani under 31: nel modello 730/2024 trova conferma la detrazione IRPEF del 20 per cento del canone corrisposto.

Ad averne diritto sono i contribuenti con età compresa tra 20 e 31 anni non compiuti, in relazione all’affitto di immobili adibiti ad abitazione principale, o anche in caso di affitto di stanze in appartamenti in condivisione.

Le istruzioni per l’accesso alla detrazione dell’affitto per i giovani sono fornite dall’Agenzia delle Entrate. La guida passo per passo alla compilazione del modello 730/2024.

Bonus affitto giovani fino a 2.000 euro: come funziona la detrazione nel modello 730/2024

È dal 2022 che i giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni non compiuti possono portare in detrazione IRPEF il 20 per cento del canone d’affitto corrisposto, fino a un massimo di 2.000 euro, in alternativa al bonus fiscale spettante per la generalità dei contratti di locazione.

Il bonus IRPEF riconosciuto è pari ad un minimo di 991,60 euro e l’agevolazione può essere fruita per i primi quattro anni di durata contrattuale della locazione.

Ad averne diritto in sede di presentazione del modello 730/2024 sono i giovani titolari di contratto di locazione per un immobile o per una parte di esso. Il bonus fiscale spetta quindi anche a chi ha in affitto una stanza all’interno di un appartamento, ma rispettando specifiche condizioni, oltre all’età.

La prima è relativa al limite di reddito: il bonus affitto spetta ai giovani titolari di reddito complessivo fino a 15.493,71 euro.

Specifici requisiti anche in merito alla destinazione dell’immobile in affitto, che dovrà essere adibito a propria residenza. Sarà inoltre necessario che la stessa sia diversa dall’abitazione principale di genitori o affidatari.

Bonus affitto giovani del 20 per cento nel modello 730/2024: come si calcola la detrazione IRPEF

Come sopra anticipato, la detrazione dell’affitto per i giovani è pari al 20 per cento del canone dovuto, fino ad un massimo di 2.000 euro. Sarà in ogni caso riconosciuta una detrazione base (o in caso di incapienza un rimborso IRPEF), pari a 991,60 euro.

Facciamo alcuni esempi di calcolo per capirci di più.

Prendiamo il caso di un giovane di età compresa tra i 20 e i 31 anni non compiuti titolare di contratto di locazione con canone pari a 4.000 euro annui.

In tal caso il bonus affitto spettante applicando l’aliquota del 20 per cento sarebbe pari a 800 euro. Considerando le regole previste, con il modello 730/2024 sarà tuttavia riconosciuto un rimborso pari a 991,60 euro, importo base del bonus.

In caso di canone di locazione annuo pari a 15.000 euro, applicando l’aliquota di detrazione del 20 per cento il valore del bonus spettante sarebbe invece pari a 3.000 euro. Tuttavia, considerando il limite massimo di sconto fiscale annuo, sarà riconosciuto un importo pari a 2.000 euro.

Bonus affitto giovani nel modello 730/2024: le istruzioni di compilazione

È la Sezione V del modello 730 ad ospitare l’agevolazione. Al Rigo E71 – “Inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale”, nella Colonna 1 (Tipologia) bisognerà indicare il codice 4 denominato “Detrazione per canoni di locazione spettante ai giovani per l’abitazione destinata a propria residenza”.

Nella Colonna 2 (n. giorni) bisognerà quindi indicare il numero dei giorni nei quali l’unità immobiliare locata è stata adibita ad abitazione principale.

Nella Colonna 3 (percentuale) bisognerà indicare la percentuale di detrazione spettante. Ad esempio, due contribuenti cointestatari del contratto di locazione dell’abitazione principale devono indicare “50”. Se il contratto di locazione è stato stipulato da una sola persona va, invece, indicato “100”.

Infine, nella Colonna 4 (canone) sarà necessario indicare l’ammontare del canone di locazione.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui