Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Al via tra Emilia Romagna, Lombardia, Marche e Veneto i bandi, finanziati con le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), per oltre 50 milioni di euro, a sostegno delle imprese che puntano su efficientamento energetico ed economia circolare.

L’economia circolare in Emilia Romagna

In Emilia Romagna con 10 milioni di euro il programma denominato “Promozione dell’economia circolare e riduzione dei rifiuti nel sistema produttivo regionale” sostiene progetti (presentati da Pmi e professionisti) per la riduzione dei materiali di risulta della manifattura. Incentivi anche per chi riutilizza gli scarti provenienti dalla produzione. La cifra concessa va da 300 mila a 2 milioni di euro a seconda della formula utilizzata. Le domande potranno essere presentate sino al 10 maggio. Sono esclusi coloro che si occupano di acquacoltura, produzione primaria di prodotti della pesca e prodotti agricoli.

In Lombardia 5 milioni

Segue lo stesso filone il bando promosso dalla Lombardia che mette a disposizione delle imprese 5 milioni di euro. L’iniziativa (apertura il 7 maggio e chiusura il 18 giugno) sostiene i progetti di Pmi lombarde che puntano a ridurre la produzione di rifiuti delle filiere delle plastiche e del tessile, con una migliore gestione dello smaltimento degli scarti. Possono partecipare le piccole e medie imprese in forma individuale e aggregata. Il contributo non potrà superare il 50% delle spese ma in ogni caso non potrà andare oltre i 300 mila euro.

Nelle Marche si guarda anche ai borghi

La Regione Marche ha prorogato sino al 10 maggio il bando “Innovazione sostenibile e digitale”, con una dote di 28 milioni di euro a sostegno dei progetti innovativi delle aziende che vogliono riconvertire la propria attività seguendo modelli di economia circolare. Dell’ammontare complessivo, 5 milioni sono destinati esclusivamente al finanziamento di progetti destinati ai borghi. Il costo totale dell’investimento non deve essere inferiore a 25 mila euro per le iniziative singole e a 100 mila euro per quelle realizzate in forma aggregata.

In Veneto l’economia circolare per le Pmi

Vale 7,2 milioni di euro il bando messo a punto dalla Regione Veneto per sostenere le aziende che puntano a crescere sfruttando la leva dell’economia circolare. Sono previsti finanziamenti per la reingegnerizzazione del prodotto o del packaging, l’impiantistica e i progetti per la riduzione dei consumi di risorse e valorizzazione degli scarti di lavorazione. Finanziamenti dal 45% al 70% a seconda della tipologia dell’impresa. Domande sino alle 17 del 18 luglio 2024.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui