Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


“Secondo il DEF 2024 il debito raggiungerà il 139,6% del Pil nel 2027, dal 137,3% nel 2023. Prevediamo un andamento del debito leggermente più ripido, con un rapporto debito/Pil che raggiungerà il 142,3% nel 2027, date le nostre ipotesi macroeconomiche e fiscali meno favorevoli”.

Lo ha evidenziato di recente Fitch Rating in un report il quale nella spesa dei Superbonus considera anche il Bonus Facciate.

Ascesa del debito

La spesa del Superbonus del 2023, superiore alle attese, “pone l’onere del debito pubblico su una traiettoria ascendente nella proiezione di base di Fitch, in quanto alimenterà le metriche del debito nel prossimo decennio”, afferma l’agenzia di valutazione finanziaria.

Revisioni al rialzo del Pil

L’Esecutivo nel DEF “ha aumentato l’impatto previsto sul debito del Superbonus di un 1 punto percentuale di Pil in media tra il 2024-2026 rispetto al DEF 2023”, osserva Fitch, secondo la quale la spesa dei superbonus ha posto il rapporto debito/Pil italiano su una traiettoria ascendente, tuttavia il punto di partenza è molto più basso del previsto, soprattutto per effetto degli investimenti maggiori rispetto alle previsioni che hanno portato a revisioni al rialzo del Pil.

Secondo il DEF 2024, il rapporto debito/Pil si è attestato al 137,3% nel 2023 rispetto al 140,2% previsto nella NADEF 2023. Il rapporto debito/Pil è calato in modo costante più velocemente del previsto dal 2020 ed è prossimo al livello pre-pandemia.

Fitch Rating ritiene che “un’altra revisione al rialzo del Pil rifletta pienamente l’impatto dell’attività legata al Superbonus del quarto trimestre dello scorso anno”.

Bonus edilizi a quota 219 miliardi

Ricordiamo che il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, in audizione sul DEF 2024 di fronte alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, citando i dati forniti dall’Agenzia delle entrate ha detto che “l’ammontare dei crediti relativi ai bonus edilizi, rilevati tra il 15 ottobre 2020 e il 4 aprile 2024, è pari complessivamente a circa 219,5 miliardi di euro. Tale importo si riferisce, per 160,5 miliardi, ai crediti connessi al super-ecobonus e super-sisma bonus, mentre la quota relativa agli altri bonus edilizi ammonta a 59 miliardi. I crediti fruiti finora, attraverso la compensazione con modello F24, ammontano a 41,8 miliardi, dei quali 20,8 miliardi sono stati compensati nel 2023”.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui